Tessere i sogni. Il mosaico a Riccione nell’anno del Centenario

Comune di Riccione

Nell’ambito della Festa infinita, la serie di eventi che Riccione dedica al suo Centenario, il delizioso scrigno liberty di Villa Franceschi che conserva al suo interno opere d’arte dal ‘900 ai giorni nostri, si vestirà, nelle sale al piano terra, dei colori brillanti del mosaico contemporaneo in suggestivo dialogo con gli ambienti di primo ‘900.

La mostra è composta da una serie di opere quasi tutte inedite, realizzate dall’artista Luca Barberini (1981), mosaicista di fama nazionale e internazionale. E' una delle voci più significative della sua generazione, che vive e opera a Ravenna, dove si è formato artisticamente, raccogliendo un’eredità antica e plasmandola con sensibilità moderna, rinnovando il codice visivo e simbolico del mosaico attraverso l’utilizzo di linguaggi contemporanei che spaziano dall’attualità giornalistica, al cinema, alla grafica, al fumetto, alla fotografia.

Le opere esposte a Villa Franceschi fanno parte della sua più recente produzione dedicata al tema del sogno e rievocano le visioni notturne che affollano la mente dell’artista durante il sonno.

Per l’omaggio a Riccione, Luca Barberini sceglie uno dei suoi temi favoriti. Nell’opera Folla n.12 Riccione 100enario, il grande affresco della vacanza si anima di una marea di bagnanti, piccole tessere multicolori. Il mare è una tavola piatta, il sole accecante si leva dalla sabbia. Le saraghine, intrise di olio solare, hanno acquistato la parola e si immergono in un vociare incessante. Sirene marine hanno dimenticato il canto e ammaliano con nuovi corpi abbronzati, distese su languide brandine. Piccole storie sotto gli ombrelloni variopinti. La vita scorre leggera nel tempo sospeso dell’estate. Sulla superficie del mare, sotto un volo di uccelli multicolori, galleggiano quiete le barche adriatiche, accanto a oniriche creature marine che incombono gigantesche. L’artista racconta, con il suo personale lirismo icastico e multicolore, atmosfere, personaggi, luoghi e ambienti caratteristici di una città balneare che sa sognare il suo presente e il suo futuro. Un passato rievocato nella figura del suo Patrono San Martino, sul cavallo scalpitante, che si immerge in un groviglio umano, una folla intenta a godersi le ferie nella città dei sogni.
L’esposizione rientra tra gli eventi della prestigiosa VII Biennale di mosaico contemporaneo che si terrà a Ravenna dall’8 ottobre al 27 novembre 2022 e accenderà i riflettori sulle più originali produzioni di artisti provenienti da ogni parte del mondo, che utilizzano per le loro opere l’antico linguaggio musivo in chiave contemporanea. Quest’anno la Biennale diventa per la prima volta evento di sistema coinvolgendo alcune importanti città dell’Emilia-Romagna, tra cui Riccione.

La mostra, a ingresso libero, a Villa Franceschi, è visitabile dal 22 ottobre 2022 fino all’8 gennaio 2023 nei seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00; sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00 (chiusa il lunedì tranne i festivi).

Gli eventi potrebbero subire variazioni, contattare sempre gli organizzatori prima di recarsi in loco.

LINK ALL'EVENTO
­DOVE

­ gratuito

GIORNI & ORARI
INFORMAZIONI ­

Potrebbe interessarti anche...

Villa Franceschi. Riccione in mostra

Riccione

gratuito
Riccione (RN)
20 Mag - 30 Dic 2022

Villa Franceschi. Riccione in mostra

A Riccione il Natale è una favola nel "Bosco d'inverno"

Riccione

gratuito
Riccione (RN)
03 Dic 2022 - 08 Gen 2023

A Riccione il Natale è una favola nel "Bosco d'inverno"

Ride Riccione

Riccione

da definire
Riccione (RN)
26 Mag - 28 Mag 2023

Ride Riccione