I luoghi dello spirito

Fino ad un’epoca non lontana parlare di Rimini significava per la maggioranza delle persone parlare solo di turismo balneare: mare, spiaggia, sole, divertimento.
Oggi molti sono portati a considerare che a monte della spiaggia, e già anche a qualche chilometro, esiste un territorio ricco di insediamenti storici, e quindi di storia, cultura, natura, luoghi di spiritualità.
Sì, certamente, anche luoghi di spiritualità, dove la religione, che qui ha creato una civiltà diffusa e dalle radici profonde, ha lasciato una fitta rete di testimonianze di vario genere; e dove la natura, nelle sue più autentiche forme, può essere foriera di incanto, stupore, desiderio di contemplazione e di preghiera.
Queste pagine vogliono accompagnare i visitatori negli spazi del sacro più noti e maggiormente carichi di devozione del territorio riminese e montefeltrano: cattedrali e monasteri, santuari e oratori, chiesuole di campagna e minuscole cellette votive, luoghi attorno a cui la devozione popolare spesso ha saputo organizzare momenti anche di incontro e di festa, in cui mangiare e bere insieme, ballare e giocare in allegria e che testimoniano attaccamento alla madre terra e al suo creatore e a tutti gli uomini santi che ne sono stati portavoce e testimonianza